Cuba

musica e ballo

avventura

città

natura

“La vida es una carnaval y las penas se van cantando”

Questo è lo spirito di Cuba, l’isola più grande dei Caraibi, un orologio fermo per molto tempo, che oggi si colloca a metà strada tra roccaforte del comunismo e meta turistica, sempre così ricca di colori, di musica e di vita. 

Il viaggiatore qui viene letteralmente travolto dagli irresistibili ritmi caraibici. 

Famosa per la sua storia e le sue battaglie, i sigari leggendari, il rum, il fascino decadente, le coloratissime macchine d’epoca, le incredibili spiagge, il mare cristallino, l’accoglienza della sua gente, sempre sorridente e orgogliosa, nonostante tutto. 

Non resta allora che salire a bordo di un coche con conductor e girarla tutta, partendo dalla sua capitale, la Habana, con una passeggiata sul famoso Malecon; e poi il quartiere centrale del Velado; la Habana Vieja, patrimonio dell’Unesco, con le piazze, i monumenti ma anche i vicoli dove perdersi e la Bodeguita del Medio per un ottimo Mojito; una piccola chicca, el Callejon de Jamel; l’immancabile Plaza de la Revoluciòn e tanto tanto altro. 

Lasciatevi condurre poi per un viaggio unico verso Pinar del Rio, la regione più occidentale dell’isola, tra piantagioni di tabacco, la coloratissima Vinales, i famosi mogotes e le immancabili spiagge. Il viaggio prosegue verso sud attraverso Cienfuegos; la coloratissima e vivace Trinidad e i travolgenti ritmi de La Casa de la Musica; Santa Clara e il Museo di Che Guevara; più giù verso Camaguey, la provincia più orientale con le chiese, le sue piazze e le belle spiagge; Santiago de Cuba, la seconda città più grande dell’isola, nota per la sua cultura afro-caraibica, con il suo Castillo di San Pedro de la Roca del Morro, Parque Céspedes, e le notti ritmate dalla musica di band locali alla famosa Casa de la Torva. 

E poi gli innumerevoli cayos, l’incredibile mare dei Caraibi, i fondali ancora così ricchi e le meravigliose spiagge talmente bianche da sembrare di zucchero. 

Cuba è così ricca di storia, di colore, di meraviglie naturali che il suo fascino unico non vi farà rimpiangere nemmeno per un momento il lusso delle altre isole dei Caraibi.

Consigli di itinerario: 

Per un giro di buona parte dell’Isola, inclusa la sosta in qualche bella spiaggia, cayos e le città principali, consigliamo minimo due settimane, meglio ancora 20 giorni. 

Gli itinerari però possono essere composti su misura, includendo magari solo qualcuna delle città più importanti e poi l’immancabile soggiorno in qualche spiaggia spettacolare. 

Il miglior modo di girare l’isola è in auto o meglio ancora in auto con conducente, una persona del posto che saprà sempre consigliarvi e guidarvi in ogni tappa. 

Per quanti sono alla ricerca della vera essenza dell’isola, consigliamo soggiorni in casa particular, ovvero nelle abitazioni dei locali. Scordatevi il lusso, qui non lo troverete davvero da nessuna parte, ma se accetterete il compromesso, in cambio vivrete un’esperienza unica entrando nella vita della popolazione locale, nelle loro case, ascolterete le loro storie e vedrete quel che vi circonda con occhi diversi. 

Per curiosità, informazioni o preventivi contattaci a info@kenakotravel.it